Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2009

It's the sun, stupid! /1

Immagine
It's the economy, stupid! Con questa famosissima frase, Bill Clinton diede il colpo di grazia a George H. Bush nella corsa alle presidenziali americane del 1992. Intendendo il fatto che Bush sottovalutò ampiamente la crisi economica che attanagliava la società americana in quel periodo, in piena recessione.





Ora: la frase può benissimo essere estesa ad altri ambiti di contenzioso, nei quali si suppone che uno dei due contendenti sottovaluti un aspetto ritenuto di capitale importanza dall'altro.

Nel contenzioso fra la teoria dominante del GW di forte influenza antropica (sulla quale si basa l'odierno consenso scientifico sul tema) e quella - marginale e negazionista - che ne nega qualsiasi responsabilità, il sole (e la variazione della sua irradianza totale nel tempo con associato e presunto influsso) è uno dei cavalli di battaglia più sfruttati dal gruppo marginale per giustificare l'andamento termico di fondo (e non solo).
Ora: sappiamo, da rilevazioni strumentali a terr…

The Wall

Immagine
Berlino, 9/11/1989: si apre la prima breccia nel muro, e la libertà tanto agognata da parte dei germanici dell'est - dopo il crescendo autunnale partito da Lipsia - è ormai cosa fatta. Ricorre oggi il ventennale di quella fatidica data.
Per un muro che si squarcia, cade e - con effetto domino - produce tutta una serie di altri eventi che sconvolgeranno la recente storia dell'Europa, tanti altri vengono eretti e/o persistono nella loro finalità di divisione. Tanti, troppi: dai muri di sabbia e mine fra Sahara occidentale e Marocco, a quelli tecnologici sulla frontiera messicana con gli USA, da quelli che si inerpicano come serpenti negli altipiani palestinesi a quelli che superano i 5000 m di quota nel Kashmir...
Muri che separano, muri che dividono e fanno imperare lo status quo. Un po' come la divisione sempre più radicalizzata (e per certi versi assurda) fra chi cerca di far capire l'importanza di attuare quanto prima e quanto più efficacemente possibile misure di mi…

Dei delitti e delle pene

Immagine
Hanno ammazzato l'hockey stick per giustificare la presunta scusa della statistica. Stanno ammazzando la statistica per giustificare la presunta scusa del global cooling.
Due delitti efferati. Effettuati, come al solito, dal solito ambaradan del negazionismo et simila.
Insomma: la statistica va bene solamente per le ricostruzioni climatiche del passato. Ergo e in sostanza: va bene solo per la raccolta delle ciliegie...
Ovviamente, per questi delitti, sono previste delle pene, e per fortuna sono pene col contrappasso ;-D
L'hockey stick è come i gatti, ha almeno sette vite e, in effetti, non affonda e riemerge sempre (seppure in versione riveduta e più robusta).
Il global cooling post-1998 di vita non ne ha mai avuta, essendo una mera invenzione, e, in effetti, non riesce ad emergere da solo se non "aiutato" tutte le volte da chi è talmente pollo/interessato da crederlo/tentare di renderlo vivo di volta in volta.

Riferimenti:

>la storia dell'hockey stick e i suoi svi…