Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2010

(Ring of) Fire, Earth and Water

Immagine
Cile sotto shock per il potentissimo terremoto di stamane (8.8 sulla Richter!!) con epicentro 35 km sotto il fondale pacifico a circa 100 km al largo di Concepcion.
Thread sul forum di Meteonetwork Aggiornamenti live News da youreporter.it
L'intera placca - rompendosi per ben 500 km lungo la faglia - è in risonanza, sisma forte (magnitudo 7.0) anche dall'altra parte dell'oceano (isole Ryukyu, Giappone).
Ora l'onda di maremoto sta viaggiando nel Pacifico a circa 700 km/h (la velocità di un jet!) e dovrebbe raggiungere le Hawaii stasera e l'Indonesia domattina.
Seguiamo in diretta l'arrivo dello tsunami:
FOX News Live Stream webcam-tsunami

***UPDATE***
Ancora qualchevideo del terremoto e dello tsunami; Più di 200 (ad oggi, 4 marzo) le scosse di assestamento, e spesso con magnitudo sui 5-6!! Un bilancio provvisorio dei danni e delle vittime; un interessante servizio su una simulazione sismica dal dipartimento di geofisica dell'ETHZ


C(R)ASH orbitale

Immagine
Ecco alcuni squisiti video di uno degli scienziati più brillanti, divulgativi e al contempo divertenti nel campo delle geoscienze: il Dr. Richard Alley.

Alley è Evan Pugh Professor of Geosciences alla Penn State University. Si è occupato di ricostruzioni paleoclimatiche (soprattutto nell'ambito delle ice cores), glaciologia, abrupt climate changes e di sea level rise. Il suo modus umoristico di insegnare, lo ha spesso portato all'attenzione dei media, ma lui stesso, a volte, si è messo in gioco rafforzando la sua fama di creativo divulgatore.

Si veda, nell'ordine:

-la recente presentazione al meeting dell'AGU dello scorso dicembre sul ruolo della CO2 nel clima su scala geologica (The Biggest Control Knob ).
-una vera e propria "danza orbitale" attraverso la quale spiega la relazione fra i cicli glaciali e l'effetto amplificatore dei GHG; notare l'ambiente very understated in cui avviene la lezione-spettacolo, essendo in una cafeteria di un workshop per in…

Ocean Heat Content /3

Immagine
Terza e ultima parte sul tema dell'OHC, precedenti due post qui e qui.
Qui di seguito trovate una disamina che avevo postato su un thread del forum di MNW l'anno scorso ed è una rielaborazione (con alcune aggiunte) mutuata da un post su Skeptical Science in risposta ad un precedente apparso su WUWT e che, a suo tempo, aveva suscitato parecchie discussioni.
La veloce premessa seguente serve, forse, a caratterizzare le condizioni di contorno alla tematica che poi, per mancanza di tempo, mi limiterò a linkare.


La variazione dell'energia immagazzinata negli oceani come aumento della temperatura del sistema (e quindi scambiata sotto forma di calore) è il risultato di un eccesso di energia infrarossa causato dall'aumento dello squilibrio nel bilancio radiativo al TOA, a sua volta indotto dalla variazione dei forcing radiativi (mainly antropogenici), che erano ancora meno della metà di quelli odierni solo 40 anni fa.
Questo eccesso di energia:
1) finisce per più del 90% negli ocea…

It's the sun, stupid! /2 | still waitin' for Nicola...

Immagine
Prima parte del post qui.

Nicola Scafetta ha una teoria tutta sua, sul ruolo che avrebbe il sole come main driver del GW. In varie occasioni sono state discusse le sue teorie, sia su riviste PR (per es. qui e qui), sia dal bigoilista numero 1 con tanto di rimorchio (e con tanto di risonanza in giornali da operetta), che su quella petulante di una madre di tutti i blog dedicati alla climate science [splendido post!]. Teorie in taluni casi smontate (per es. qui e qui), in altri casi semplicemente e però vivacemente discusse, anche con il diretto interessato (per es. su climalteranti). L'ultimo intervento diretto sul blog di Caserini, Scafetta l'ha fatto una settimana fa. Io gli ho gentilmente posto 3 domande 3. Lui ha scelto di rispondere non rispondendo (che è come dire che non si ha nulla da dire), riparandosi dietro il mito del GC post-1997 (e quindi dicendo una mezza bugia) e/o reclamando il diritto di non dire. Strano, strano davvero; e sì che uno scienziato del suo calibro …

Reductio ad absurdum

Immagine
Tentativi di prova scientifica (mainstream astenersi) che il GW non è influenzato ampiamente dalle attività antropiche e l'AGW è una bufala. Vademecum provvisorio per negazionisti in 5 brevi punti. Avvertenza: è come fare una bella escursione in montagna dopo aver mangiato pesante. Il primo tratto è decisamente, inevitabilmente, smaccatamente, irriducibilmente, letalmente il più duro, ma superato quello possono iniziare le prime illusioni di autogratificazione...;-D
1) effetto serra: turn it inside out like a glove, partendo dalla termodinamica di Clausius e dalla logica conseguenza della sua teoria (Fourier, Tyndell, Arrhenius, Angstrom...) sperimentata nella chimica e fisica a livello subatomico (Planck, Maxwell, Einstein, Stefan, Boltzmann, Wien, Kirchhoff...), ergo: *hardscience*. Finché non riesci a farlo, è tempo e denaro della E$$o sprecato (anche se ti chiami Battaglia, Gerlich o l'ultima assuefazione à la page dei bigoilisti di turno [thanx to Sylvie for the nick..] c…

iPost

Immagine
Un post speciale. Ad un mese dalla presentazione, dal palco dello Yerba Buena di Frisco, dell'iPad da parte di Steve Jobs, dedico questo post a tutti gli appassionati dell'iPhone e delle sue app, ma anche del clima in tutte le sue manifestazioni generali e....ovviamente dei Mondi Sommersi ;-)
Ad es. come simocalifornia che non scrive mai, ne qui ne su MNW :-)
Skeptical Science sull'iPhone
Jungfrau Climate Guide sull'iPhone
Polar-palooza in iPhone format
3dsun sull 'iPhone, headline dalla NASA
Spaceweatherphone

Enjoy the cherry blossoms...

Immagine
Excerpts da una metropoli e dalla sua regione limitrofa in piena euforia per i WinterSpring Olympics 2010. Enjoy the cherry blossoms and crocuses, and thanx to maribo from British Columbia...
Enjoy i trucks pieni di neve portata porta a porta, manco fosse un Pizza Hut...
Tutta colpa del Nino, che solitamente tende a scaldare e a ridurre le precipitazioniin quelle zone? O c'è dell'altro? Magari nello stesso fenomeno? (e *questo* episodio è un tipico CP-Nino). Insomma: affaire à suivre...Ecco qui.

Gestalt

Immagine
Un tempo l'avrebbero chiamata Psicologia_della_Gestalt.Ecco, succinti e sintetici, alcuni exposé del serial meno/più appassionante degli ultimi tempi. Altro che la scientifica senza Grissom di CSI......altro che le elucubrazioni mentali about l'intreccio intrecciato di Lost......altro che il vicodin del dr. House.....
Qui si parla del cosiddetto Gate del clima......alias damned the CRU for all.....alias Alice in Wonderland...
Tutte di fila, in un unico grande fuoco d'artificio e non ne parliamo più, voilà.


***UPDATE***
Piccolo esercizio di comparazione (nello stile del "trova le differenze"...:-D Phil Jones - direttore autosospeso della CRU - risponde alle accuse in una doppia intervista: prima alla BBC (riportata in stile avanspettacolo anche da un noto quotidiano britannico); poi a Nature... Come dice Sylvie nel suo ocasapiens, non che serva poi a molto la seconda intervista, visti i fraintendimenti voluti o per ignoranza della prima...
***UPDATE 2***
Splendido post d…

Finito il GW? /2

Immagine
Un post che non dovrei neanche scrivere, ma tant'è. Se ne sentono di tutti i colori in giro. Complici (anche e tanto!) i media, per i quali la differenza fra tempo e clima non esiste.







L'inverno corrente, ad 1/3 dalla fine, risulta essere molto freddo in Europa centro-settentrionale, tipico da NAO- (come da outlook, vedi post del 7/12). Ma anche in Asia settentrionale (sul nordovest della Siberia) e orientale (Cina settentrionale), così come negli USA meridionali (per es. in Florida).
















Una situazione che, in passato, si è spesso verificata in occasione di importanti e specifici driver della variabilità interannuale, quali El Nino e la fase orientale della QBO stratosferica equatoriale associata a bassa attività solare. La carta seguente, per es. (tratta da un lavoro di Brönnimann et al. 2007), mostra il segnale medio del Nino sugli inverni europei degli ultimi secoli (in blu più freddo della media, in rosso più caldo).













Certo, nella Mitteleuropa siamo su valori, finora, decisamente …