Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2013

Al di là di ogni irragionevole dubbio

Immagine
Giorni frenetici, questi.
Dopo la settimana di clausura, venerdì Stoccolma ha partorito il Summery for Policymakers (SfP) del primo gruppo di lavoro (WG1) del quinto rapporto di valutazione (AR5) dell'IPCC.
Puntuale come un macigno svizzero, sta spazzando via gli ultimi dubbi mercificati e camuffati da blitzkrieg. Puntuale come un toccasana alpino, fa emergere il progresso nella ricerca scientifica ma rammenta anche sacrosanti principi scientifici quali la complessità e l'incertezza.

Per il momento, in attesa di ulteriori approfondimenti, credo che basti questo:

IPCC 5 ★ 25

Immagine
Venerdì viene pubblicata la prima parte del quinto rapporto di valutazione (AR5) dell'IPCC: il molto atteso WG1, quello dedicato alle basi fisiche.

Il cotto e il crudo

Immagine
Come subodoravo già tempo fa (leggi la fine di questo post), ecco i puntuali, consueti e strombazzanti trionfalismi sulla recovery artica e l'inevitabile, trito e ritrito global cooling incipriante.
Sanno un po' di propaganda. Anche perché vengono sempre dalle solite fonti di disinformazione (for instance), cariche come sono delle solite armi di distrazione di massa.
È come mangiare del prosciutto cotto dozzinale camuffato da Parma di primissima qualità. C'è evidentemente chi ne va ghiotto...

Plateau? II — Slowly sink down

Immagine
Slow down? O slowly sinking down?

Questo era il mio primissimo post, giusto 4 anni fa.
Siamo ancora da quelle parti, evidentemente.



Plateau? I — I dispetti dei pacifici bimbi

Immagine
UPDATE a fondo post!

Primo di una serie di post dedicati  allo standstill delle T globali degli ultimi anni. Dedicherò qualche post ad analisi della situazione, delle possibili cause e delle presunte discrepanze con le simulazioni numeriche prodotte da alcuni modelli.
Non ho previsto alcuna successione logica, la serie di post (seguendo la natura del blog, pensato come una sequenza affiorante di flussi informativi) avrà vita propria a frequenza intermittente e a struttura più o meno casuale.

Oggi cominciamo dalla variabilità interannuale a cui soggiace il clima.
Si potrebbe iniziare a rileggere uno dei primi post emersi agli albori del blog, giusto 4 anni fa, dedicati alla "fluttualità" del clima: qui.
Poi si potrebbe rileggere quel che si era già scritto sul tema in questione: qui.
Infine potrebbe valere la pena rileggersi due o tre post dedicati al fenomeno che viene comunemente indicato come principale sorgente di variabilità naturale a breve, l'ENSO: qui, qui o qui.